Notizie dalla Liguria

21

set

2015

Rapporto Alzheimer, nel 2030 i malati di demenza in Italia saranno oltre 1 milione e mezzo

Appello al Governo Renzi per affidare al Piano Nazionale i fondi necessari a supportare strutture e famiglie

Solo nel 2015 (quindi in poco meno di 9 mesi) i nuovi casi di persone affette da demenza sono stati 269 mila. Le cifre inserite nel Rapporto Mondiale Alzheimer anche per l’Italia assomigliano molto più ad bollettino di guerra che alla fredda statistica clinica. 

3

lug

2015

Malattie cardiovascolari responsabili di un terzo dei decessi nei Paesi Ocse. Raccomandazioni ai Governi per ridurre la mortalità

Il Professor Luigi Tavazzi, Direttore scientifico GVM Care & Research, tra gli autori del documento

Pur in contesto mondiale di evidente diminuzione della mortalità per malattie cardiovascolari, i risultati di rilievo ottenuti rischiano d'esser vanificati nei prossimi anni dal vertiginoso aumento dell’obesità e dalla scarsa aderenza ai protocolli raccomandati. L’allarme è stato lanciato in occasione del rapporto Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) e arriva dagli stessi autori del documento: per ridurre ancora il numero dei decessi, occorre insistere su stili di vita sani, prevenzione e gestione integrata dei pazienti.

 

RSS
123456789

Notizie Aiop Nazionale

6

ago

2020

2° Bilancio sociale aggregato

Una nuova “fotografia” della capacità e potenzialità delle nostre aziende di essere centri di produzione di ricchezza e di benefici sociali e culturali

Dopo la positiva esperienza dello scorso anno (il 1° Bilancio Sociale è disponibile al seguente link https://bit.ly/1bilanciosociale), che ha comportato anche importanti e positive ricadute mediatiche, crediamo più che mai opportuno comunicare e rendicontare l’importanza del contributo al SSN da parte della componente di diritto privato, con particolare attenzione agli esiti della sua attività, sia rispetto alla dimensione economica, sia rispetto all’impatto sociale e ambientale.

23

lug

2020

Ridurre le liste d’attesa

La componente di diritto privato del SSN disponibile e pronta ad aumentare i ricoveri fino al 60% e le prestazioni ambulatoriali fino al 90%

Le strutture della componente di diritto privato del Servizio Sanitario Nazionale sarebbero in grado, da subito, di incrementare i ricoveri da un minimo del 40 a un massimo del 60 e le prestazioni di carattere ambulatoriale da un minino del 45 a un massimo del 90 rispetto agli attuali livelli di erogazione. La variabilità delle percentuali di incremento dipende, ovviamente, dalla situazione delle singole regioni ma, in generale, su tutto il territorio nazionale, questa disponibilità potrebbe contribuire a una notevole riduzione delle liste d’attesa.

2

lug

2020

È il momento di progettare la sanità del futuro

Un’esperienza dalla quale trarre insegnamenti, che devono essere utili a tutti.
Dobbiamo guardare con questo atteggiamento alla fase più critica dell’emergenza Covid-19 : una sfida inedita e drammatica, che ha messo a dura prova il nostro SSN. Per quanto attiene la componente di diritto privato del SSN, l’insegnamento appreso non è altro che la conferma di quanto già sapevamo e che è sancito dal nostro ordinamento: il Sistema Sanitario Nazionale è uno solo, composto da due diverse anime. L’unità del SSN è la premessa imprescindibile sulla quale costruire il futuro della nostra sanità.

30

apr

2020

Con il nostro contributo sono state salvate migliaia di vite

Intervista a Barbara Cittadini, Presidenza nazionale Aiop

RSS
12345678910Ultimo